La vera storia di #sapevatelo

Esimi Ricercatori questa settimana abbiamo svelato uno dei misteri su cui si sono arrovellate per mesi fior di menti twittere… l’origine di #sapevatelo!

Tutti abbiamo usato almeno una volta un #sapevatelo.

Io uso spesso #sapevatelo.

Perché quando voglio dare al mio contenuto quel non so ché di… un #sapevatelo ci cala a pennello.

Perché #sapevatelo è pervasivo, persuasivo e pure un po’ prepotente.

Perché #sapevatelo è #sapevatelo.

Ma che cos’è #sapevatelo?

Spieghiamo #sapevatelo a beneficio dei nonTwitteri: #sapevatelo è una specie di interpunzione utilizzata dagli utenti italiani di Twitter, quando vogliono fare sapere a una generalità indistinta di persone qualcosa… immaginate il gesto di aprire la finestra su un vicolo affollato dove si tiene un mercato, per fare un esclamazione del tipo  indicato nello snapshot di seguito riportato:

Esempi di #sapevatelo

I contenuti sono vari e articolati variano dalla mera esclamazione di una qualche banalità alla ieratica asserzione di una qualche Verità rivelata. Comunque #sapevatelo mitiga il contenuto “serioso” della proposizione…

Se dico: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro” è una cosa, se dico: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro #sapevatelo” intendo qualcosa di completamente diverso. Nel primo caso mi limito a riproporre un contenuto estratto dalla nostra Costituzione, nel secondo sto facendo una sorta di tiratina d’orecchi a tutti, perché mi sa che ve lo siete dimenticati, e al contempo intendo che la stessa proposizione è ormai un po’ buffa e ha perso il senso “serioso” che le attribuirono i Padri Costituenti, e questi sono solo alcuni dei metasignificati che #sapevatelo attribuirebbe alla proposizione…

Best Italian Hastag 2010 is #sapevatelo!

Insomma #sapevatelo ha acquisito su Twitter una quantità di metasignificati assolutamente enorme… E proprio per questo ai Tweet Awards 2010 di Riva del Garda riuscì a sconfiggere il nostro hastag preferito #Gilda35, come attestato da questo ormai storico video:

La Teoria Gallo: “#sapevatelo come errore di successo”

Come avete potuto ammirare in questo storico video persino il Gran Mogol della Lovvotica sua Lovvosità Rudy Bandiera (http://www.rudybandiera.com/) brancolava nelle tenebre dell’ignoranza sull’origine di #sapevatelo. Accorreva in suo soccorso l’autorevole Giovanna Gallo (http://www.giovannagallo.it/) ascrivendo #sapevatelo ad un errore grammaticale di successo.

Di fronte all’auctoritas della Gallo chinai rispettosamente il capo e ascrissi #sapevatelo a uno di quei curiosi fenomeni partoriti dal web, chiedendomi chi fosse il “paziente zero” di #sapevatelo.

OppureNO.

La Teoria U-Black: “#sapevatelo come reminiscenza Nonciclopedica”

Invece qualche giorno fa (25/11/2010 A.D.) arriva U-Black (una delle Entità più potenti del web) a sconvolgere le carte in tavola e nei commenti della nostra Rassegna Stampa posta così:

il tag #sapevatelo proviene, grazie a qualcuno a caso, dalla mitica Nonciclopedia, sulla quale c’è la rubrica: Lo Sapevate? Sapevatelo. So che centra poco con la pagina…però era bello ribadire il concetto!

Corro subito su Nonciclopedia a controllare e trovo pagine e pagine di #sapevatelo: http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Nonciclopedia:Sapevatelo

Nonciclopedia è attiva dal 2005 ben prima dell’avvento di Twitter in Italia. Ergo (come direbbe l’Architetto di Matrix) era di tutta evidenza che l’origine di #sapevatelo era ascrivibile ai certosini amanuensi che alimentano quel piccolo capolavoro di enciclopedico nonsense che è Nonclopedia.

OppureNO.

La Teoria GreenKey: “#sapevatelo come copyright di Corrado Guzzanti”

Ovviamente inizio a “bullarmi” della scoperta con i miei amichetti (in particolare con Rudy Bandiera), quando alcuni twitteri illuminati intervengono e svelano l’incredibile verità: #sapevatelo è un copyright di Corrado Guzzanti!

Riporto di seguito il commento di GreenKey che riassume egregiamente questa pista:

Scusate, ma non deriva da Vulvia? http://www.youtube.com/watch?v=3i1yAZS2TB8

Il video citato però non cita “sapevatelo”, allora mi metto alla ricerca su Youtube e trovo il video della possibile genesi di “sapevatelo”:

Sorge allora il dubbio e se Guzzanti si fosse ispirato a Nonciclopedia, per il suo #sapevatelo?

OppureNO?

Allora è nato prima l’uovo o #sapevatelo?

Cerco subitaneo su Wikipedia e risolvo l’arcano rovello enigmistico:

  1. Nonciclopedia è in attività dal 2005 (in questi giorni ricorre il 5° anniversario della fondazione).
  2. Vulvia è un personaggio di Ottavo Nano programma del 2001.

Il mistero delle origini di #sapevatelo è risolto: è in effetti un copyright di Corrado Guzzanti, il quale se chiedesse a noi twitteri € 0.01 per ogni utilizzo dell’hastag a quest’ora sarebbe miliardario.

La cosa però una piccola riflessione DADAista me la suscita…

Sapevatelo nasce come un tormentone di un programma televisivo… viene ripetuto dai telespettatori in real life (al bar, in ufficio, in palestra….) come un mantra nel periodo di maggior successo del programma, così per risultare simpatici… inizia a scivolare nella rete sedimentandosi in alcune pagine internet di successo (Nonciclopedia)… finché spunta in modo massivo su un Social Network avendo acquisito nel suo percorso una serie di significati, che ne hanno ormai oscurato completamente la connessione alla fonte originaria.

Se in origine “Sapevatelo” era un tormentone per rimandare a un programma televisivo di successo, oggi #sapevatelo è un meta-significante che rimanda a una quantità di contenuti enormemente più vasta.

Un po’ sono dispiaciuto…

La Teoria Gallo mi piaceva: ero contento che #Gilda35 fosse stato sconfitto da un hastag come #sapevatelo nato dal basso, che non sponsorizzava nessun sito, partito, programma televisivo… mi piaceva l’idea di #sapevatelo come errore di successo di un anonimo utente.

Anche la Teoria U-Black, sebbene meno immaginifica, era carina: sapevatelo era frutto di quei Sabotatori del linguaggio che operano su Nonciclopedia. Anche se in questo caso c’era un rimando a un sito web e la cosa depotenziava un poco #sapevatelo.

Invece la Teoria GreenKey nella sua truce concretezza riporta #sapevatelo al rango di un sottoprodotto televisivo, sedimentatosi nel nostro immaginario collettivo…

Tra dieci anni magari si utilizzeranno hastag come #annozero, #raiperunanotte, #vieniviaconme… con significati del tutto differenti da quelli originari. Questi hastag saranno usati da utenti che non hanno mai visto questi programmi per esprimere concetti assolutamente avulsi dal contesto originario in cui erano stati partoriti: #annozero quando le cose vanno di merda, #raiperunanotte per le botte di vita, #vieniviaconme come invito ad un aperitivo…

Adesso che sapete tutta la verità potete tornare a dormire sonni tranquilli e le vostre sinapsi si rilasseranno…

Posso concludere solo dicendovi #sapevatelo.

Annunci

13 pensieri su “La vera storia di #sapevatelo

  1. Tu pensa che proprio qualche giorno fa, in Italia, PRIMA del tuo nonPost, raccontavo a mio cognato della hashtag #sapevatelo e lui (che non e’ un Twittere) mi disse ‘ah, ma guarda credo che provenga da uno sketch di Corrado Guzzanti’ e procedette a raccontarmi il concetto di finto Discovery Channel/Finto Piero Angela.

    E io allora adesso concordo veramente con te che il fatto che l’hashtag piu’ usata dalle Twittosfere italiane non sia altro che l’ennesimo tormentone televisivo mi fa un po’ squallore. Insomma, lo spirito spontaneo (che tu definiresti DADA) del web e’ ancora un’altra volta apparso come uno specchietto per le allodole.

    • Boncompagni inventò 50 anni fa il “Tormentone”… se qualcosa nel web 2.0 diventa di tendenza è solo perché rimanda a qualche “Tormentone” dei Media… L’ennesima riprova che la spontaneità non è di casa nel web. Altro che Mente Alveare, stiamo diventando dei ripetitori satellitari.

    • Fratello tu vedi sempre la luce anche nell’oscurità più profonda 😉
      A me invece ha sconvolto il fatto che (come molti) sono un fan di Corrado Guzzanti eppure quella frase si era sedimentata nella mia memoria e non la collegavo a lui.
      Cortocircuiti neurali.

  2. Ci sarebbe una correzione da fare, non sono un’entità, tantomeno un’entità potente. Credimi, sono un pinco pallino qualsiasi.

    Sono andato in cerca di “vulvia” e del #sapevatelo.
    Il risultato è che mi sono spalmato sulla tastiera dalle risate.
    Ricordavo tantissimi sketch di Guzzanti, ma quel dannato #sapevatelo era sepolto chissà dove.
    Colpa anche del fatto che non amo affatto guardare la TV, la RAI di oggi mi da il voltastomaco e le reti mediaset per partito preso sono bandite da casa mia.

    • Entità potente” è da intendersi nel mio dadaistico gergo come “propagatore di stimoli intellettuali qualitativamente superiori e precedentemente non presenti nella mia mente“… in altri termini, per dirla alla Pirsig, tra U-Black e Severgnini nella sezione di infosfera/Tecnonucleo, che corrisponde al mio cervello ha molta più Qualità e pertanto capacità di ibridazione intellettuale quello che scrivi/fai tu (essendomi Severgnini ad esempio del tutto indifferente)… 😉
      Sulla rimozione/interiorizzazione di #sapevatelo bisognerebbe scrivere un libro: si è sedimentato nella nostra coscienza a profondità insondabili (sono un fanboy di Guzzanti e non me lo ricordavo)…

  3. Non è stato un semplice tormentone televisivo, l’Ottavo Nano è stata una trasmissione rivoluzionaria e straordinaria, tanto che un sacco di gente che nel 2000 aveva già almeno 14-15 anni si ricorda delle parodie di Alberto Angela, dei Politikamon e di Vulvia col suo sapevatelo!

    Non dovete provare ribrezzo, l’unica cosa che accomunava quella trasmissione alla TV era che non essendoci ancora youtube doveva necessariamente essere trasmesso via etere 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...