Berlusconi: "Difficile governare coi Sabotatori" OppureNO!

L'espressione di garbato disappunto del Dr. Jovanz

Esimi nonché egregi Ricercatori e Sabotatori, non facciamo in tempo a realizzare la meravigliosa performance di sabotaggio del Follow Friday e del misuratore di Klout, che il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi scende in campo contro questa Online Community di Eroi della Libertà di Sberleffo.

Capisco l’invidia di comprendere che Ovosapiens, col suo Klout di 44 punti, ormai riscuote nell’opinione pubblica più successo di lui, che è  in caduta libera nei sondaggi…

Capisco che quando ha visto Lady GaGa spodestata dal podio dei Follow Friday, qualcosa deve essergli andata storta…

Capisco che da quando non ha più i toptweet demenziali delle bimbeminkia non viene più su Twitter a fare il lurker (Presidente le garantisco che non è una brutta parola)…

Capisco che quando abbiamo pompato #Vascomerda si è chiuso in camera sua ad ascoltare “Albachiara” per 48 ore di fila…

Capisco che può non aver preso benissimo, per ovvie ragioni, il nostro dadaistico omaggio alla Musa dello Strategismo Sentimentale Manuela Arcuri…

Capisco che anche a Palazzo Grazioli, Arcore e Villa Certosa, per colpa nostra è pieno di gente che tenta di compiere assurdi  241543903 nei freezer delle varie magioni…

Lo ammetto ci siamo resi responsabili di queste nefandezze e di molte altre, ma questo attacco ad alzo zero da parte della Presidenza del Consiglio proprio non me l’aspettavo.

Insomma a seguito del successo delle nostre performance cosa accade, miei egregi?

In ossequio alle solite “Coincidenze di Tecnonucleo” il Presidente Silvio Berlusconi ritira fuori l’odioso “Decreto Bavaglio”… minacciando multe e diffide per ogni alzata di sopracciglio digitale… Ne convengo che la Rete è piena di giornalisti iscritti all’albo che si fingono blogger e di testate giornalistiche online che si fingono blog… ma è di tutta evidenza che la norma per la sua conformazione non è volta minimamente a disciplinare questo ossimoro tutto italiano…

Rispolverare il Decreto Bavaglio è davvero un contro-Sabotaggio di proporzioni epiche…

Quando il Governo è impantanato in questioni assurde che trasformano i lavori parlamentari in una comica di Benny Hill… quando il Premier è coinvolto in vicende talmente iperboliche che persino il dadaistico Cabaret Voltaire avrebbe censurato… quando le indagini sulle questioni più sconcertanti si assommano a destra e manca… quando persino l’Opposizione gli chiede aiuto, perché non sia mai che gli tocchi di governare…

Cosa succede?

Il buon Silvio mette in campo il famigerato “Decreto Bavaglio”.

Perché vi chiederete voi?

Perché così i veri Blogger, quelli che non fanno i giornalisti, quelli non professionisti, quelli che non ci guadagnano nulla, quelli che animano con passione uno spazio digitale solo per condividere le proprie idee con gli altri, quelli che pensano con la propria testa, quelli che non rispondono a nessuno… vengono colti dalla Sindrome del Missionario 2.0!

Così i veri Blogger, miei esimi Ricercatori, perderanno altri mesi ed energie ad appiccicarsi inutili triangolini gialli sull’avatar… a postare ossessivamente tweet con scritto #noalbavaglio… a pubblicare post sui propri blog che commentano minuziosamente i contenuti del “Decreto Bavaglio”… a postare millemila commenti,  foto e sottoscrizioni nei server dei veri grandi oppositori: il Gruppo Editoriale L’Espresso e la Casaleggio Associati (v. i commenti al Banngate 2010)… con ovvio beneficio della loro raccolta pubblicitaria…

I Blogger italiani così sprecheranno come al solito tutte le loro energie per l’ennesimo controscherzo di Silvio!

Perché Silvio Berlusconi conosce bene le dinamiche di una Mente Alveare, dopotutto è uno dei Padri di Tecnonucleo…

Silvio Berlusconi sa che il “Decreto Bavaglio” è un’Arma di Distrazione di Massa.

Il Premier riesumando il “Decreto Bavaglio” ha compiuto un controsabotaggio davvero eccezzionale… Adesso la totalità della Blogosfera italica girerà come un disco rotto sulla parola “Bavaglio”… mentre intanto fuori da internet succederà di tutto… e il commento verrà lasciato proprio ai giornalisti/blogger…

E tutto per colpa nostra, miei esimi Sabotatori.

Vi direte: dopo un colpo così basso, il Premier si sarà calmato, miei esimi Ricercatori e Sabotatori…

Giammai! Oltre il danno, anche la beffa!

Oltre il controscherzo, pure il controsberleffo!

Silvio Berlusconi, poche ore dopo la riesumazione del Decreto Bavaglio dalle cripte, dichiara: “Difficile governare coi Sabotatori” (fonte Repubblica v.  Berlusconi scrive a don Gelmini “Difficile governare tra i sabotatori”)

Esimio Presidente e mo’ ci vuole dire che è pure colpa nostra?!

Siamo solo un gruppo di ilari performers dadaisti, suvvia!

Come può addossare il fallimento di un’intera stagione politica sulle fragili spalle di un’Online Community di Burloni Dadaisti?

Con che faccia può rinfacciarci gli errori di valutazione dell’intera Seconda Repubblica…

Con che cuore additarci al pubblico ludibrio…

Un Sabotatore è un poeta digitale, è un fantasista dell’azione e della contraddizione continua, è un funambolo semantico, è un seppellitore di inutili ritualismi, è un anacoreta in perenne connessione col mondo, è un salvatore di anime perse in un mondo di persone incapaci di salvare perfino i propri files, è un sensibilizzatore di cuori induriti, è un sobillatore di rivoluzionari narcolettici, è un etnografo di tribù post-umane, è un baluardo contro le Macchine Ribelli, è un fustigatore di Tecnonucleo, è un liberatore di utonti ottusi che si credono liberi tra le sbarre dei codici informatici, è un ricercatore di verità dolorose, è un liberatore di prigionieri, è carne, sangue, vita.

I Sabotatori sono l’igiene del mondo.

Advertisements

13 pensieri su “Berlusconi: "Difficile governare coi Sabotatori" OppureNO!

  1. […] Berlusconi: “Difficile governare coi Sabotatori” OppureNO! Quando il Governo è impantanato in questioni assurde che trasformano i lavori parlamentari in una comica di Benny Hill… quando il Premier è coinvolto in vicende talmente iperboliche che persino il dadaistico Cabaret Voltaire avrebbe censurato… quando le indagini sulle questioni più sconcertanti si assommano a destra e manca… quando persino l’Opposizione gli chiede aiuto, perché non sia mai che gli tocchi di governare… […]

  2. Solo una cosa non capisco in tutto questo: la libertà dell’informazione è in pericolo, l’ennesimo bavaglio alla rete stavolta diventa realtà… silvio si salva oscurando la rete. Ho letto titoli di articoli dal fatto quodidiano del tipo “per salvare silvio il gorverno ammazza i blog”.
    Ora quello che non mi torna è che a manifestare siano giornali (i complici e i colpevoli tutti della disinformazione e dell’informazione partitica e faziosa) i sindacati (CGIL) e altri movimenti palesemente antiberlusconiani, blogger inclusi.
    Ora che un giornali sia di partito ormai lo prendiamo per assodato sperando che scompaiano prensto (giornali online inclusi visto che hanno devastato la coscienza sociale di un popolo) , ma che un blog (non parlo di questo, ma tra quei 4 gatti che hanno manifestato) sia anch’esso fazioso, di parte e antiberlisconiano mi fa paura.

    La verità che è sotto gli occhi di tutti è che questa legge bavaglio va a colpire con forza giornali cartacei e online e da quello che ho intravisto la legge si sta ammorbinendo non poco sui blog rispetto a quello paventato dal primo didesgno di legge del 2010 (famigerato comma 29).

    Ora di questo sono preoccupati solo giornali cartacei e noline, IDV e GCIL??? Ma come è possobile?

    Mi irrita il fatto che si siano voluti coinvongere i blogger in questa battaglia, strumentalizzando una falsa propaganda e voltendo forzatamente e a “ogni costo” tirare in mezzo il popolo del web” che, ripeto, da quello che leggo sui reali sviluppi del decreto, non andrà a intaccare la rete e quasi per nulla i blog, ma SOLO GIORNALI dei quali IO non ne sento la mancanza e credo nessuno di noi davvero informato e che abbia a cuore l’informazione libera.
    Quel “quasi per nulla i blog da fastidio anche a me, ma non da farne questa commedia sindacale al grido di “vogliono ammazzare i blog” quando le vittime sono solo ed esclusivamente i giornali. Ripeto troppo? Si per compensare tutto lo spam che ricevo ogni giorno sulla “legge ammazza blog”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...