Fenomenologia del Vecchiominkia

ONtro

Espressiva foto al gabinetto di Eva Riccobono tratta dal suo account twitter

Esimi Ricercatori, tutti Voi li avete incrociati presto o tardi nelle vostre peregrinazioni attraverso i Social Network… presto o tardi avete scoperto che almeno un vostro caro amico appartiene a questa fosca congrega… presto o tardi la loro nocività senza pari si è abbattuta su di voi… presto o tardi avete incontrato loro: i Vecchiominkia

Specie su Twitter la loro presenza è diventata assolutamente pervasiva e asfissiante, grazie alla possibilità di fare stalking ai loro idolatrati VIP

Grazie al fatto che nugoli di Star televisive sono migrate in massa su Twitter, è piombata nel nostro amato social network una correlata Orda di Vecchiominkia, pronti a tutto per entrare in contatto diretto con i propri dei…  con una forza d’urto spaventosa…

Perché diciamocelo: almeno i Bimbominkia essendo Nativi Digitali hanno competenze tecniche di spessore… i Vecchiominkia ne sono assolutamente privi e la loro capacità di creare “Rumore Bianco” è trascendentale…

Caratteristiche

Fiorello in una privata interpretazione per i propri followers...

Cerchiamo di tratteggiarne un profilo di massima col consueto piglio sociologico:

  • Fuori Tempo Massimo: i Vecchiominkia hanno un’età variabile tra i 30/60 anni. Ci si aspetterebbe pertanto da parte loro un certo grado di maturità ed assennatezza… Invece i Vecchiominkia amano assumere pose adolescenziali assai simili ai loro figli/nipoti Bimbominkia… Sono evidentemente affetti da una grave forma di “Sindrome da Peter Pan” terminale, che li rende assolutamente sconcertanti e anche un po’ patetici…
  • Idolatria per la Twitstar VIP: Fondamentalmente il Vecchiominkia è uno stalker alla ricerca di spezzoni di privato dei VIP, i quali dal canto loro con grande leggerezza offrono su Twitter brani della loro intimità. Per il Vecchiominkia è una gioia vedere il proprio idolo che mostra mezzo capezzolo in un autoscatto, assistere alla rassegna stampa con l’edicolante del VIP, vedere le foto dei piedini dei virgulti della star… Il Vecchiominkia ha fame e sete di privato e ad ogni esibizione delle pudenda della Star grida i suoi “Bravo!”, “Ti stimo!”, “Così si fa!”… Visto dall’esterno l’effetto è quello della Star ridotta a una simpatica scimmietta su un palco che mostra le proprie vergogne a una platea immensa di debosciati…
  • La questua del Retweet: Caratteristica micidiale del Vecchiominkia su Twitter è la spasmodica richiesta di retweet alle Star… “@VIPDITURNO oggi è il compleanno di mia moglie, potresti retwittarmi? Ti prego!” Il bello è che all’inizio i VIP si prestavano volentieri (su tutti Fiorello e Facchinetti Jr.), poi il volume delle richieste dei Vecchiominkia è cresciuto così tanto che hanno iniziato a rimbalzarli…
  • Difensori di Ricchi & Potenti: Purtroppo i loro eroi vengo spesso dileggiati da parte degli internauti più malignetti… oppure si gettano in un bel Fightclub tra le Twitstar… Ovviamente il Vecchiominkia deve prendere posizione ad ogni costo… Il Vecchiminkia come un Paladino medioevale si getta armato del suo smartphone alla difesa strenua del suo idolo… Il problema è che tutti i Vecchiominkia partono in difesa contemporaneamente del proprio eroe… così una piccola e innocente osservazione finisce in pompa magna su giornali, televisioni e testate online…
  • Perennemente Online: Non ho idea di quale lavoro facciano i Vecchiominkia, né di quale sia la loro situazione familiare… visti dall’esterno immagino siano tutte ergastolani armati di smartphone che passano la giornata sulla branda scrivendo 500 e passa messaggi al giorno, monitorando costantemente gli account dei propri idoli…
  • Linguaggio ABK: Leggendo quanto scritto dai Vecchiominkia sorge più di un sospetto che il linguaggio sgrammaticato e volgare dei Bimbominkia sia una derivazione del gergo ascoltato dai propri genitori/zii/nonni… Il peculiare utilizzo delle K, le sgrammaticature, la punteggiatura random, gli inglesismi storpiati tutto concorre alla loro incomprensibile Neolingua…
  • Utilizzo inconferente di Twitter: Il Vecchiominkia utilizza Twitter in modo assolutamente sconcertante, l’hashtag viene infilato un po’ a casaccio dove capita, come una sorta di punto esclamativo… Se utilizzano un tema di tendenza, non è per discutere l’argomento con gli altri internauti, ma per dire “Io ci sono”… Un esempio classico è stato il Festival di Sanremo orde di Vecchiominkia che commentavano senza interagire tra di loro, creando una sorta di immensa tempesta di parole, che nessuno ascoltava…
  • Passione per le Onomatopee e le Faccine: il Vecchiominkia non conosce l’utilizzo degli acronimi degli internauti, pertanto ama usare in luogo del LOL un più fanciullesco ahahahahahahahahahahah… Adora infarcire i propri testi con strani rumori inquietanti e chiudere ogni frase con un emoticon, non sia mai qualcuno intendesse come aggressive le proprie affermazioni…
  • Name Dropping: Essendo dei drogati di gossip, i Vecchiominkia sono degli estremi artisti del name dropping… Nelle loro conversazioni digitali amano citare il VIP utilizzando l’account Twitter del suddetto… Non scrivono: “L’altra sera Fiorello è stato fantastico!”, ma “L’altra sera @sarofiorello è stato fantastico!” nella speranza che (come talvolta accade) la Star si degni di rivolgergli un “grazie 🙂”, che retwitteranno al mondo e infileranno tra i preferiti, come una sorta di grande risultato conseguito…
  • SPAM: Ovviamente come i loro omologhi Bimbominkia sono degli spammers perfetti. Non esiste SocialBOT a loro paragonabile… Il Divo lancia un programma/prodotto, l’ufficio marketing inventa l’hashtag, l’Orda Vecchiominkia è pronta a spammare urbi et orbi messaggi contenenti riferimenti al programma/prodotto… Come un’orda di uomini sandwich iniziano a gironzolare per ogni social network predicando il Verbo.
  • Mente Alveare senza Comunità Online: Mentre i Bimbominkia formano Comunità Online molto articolate e complesse (pensiamo ai Beliebers), dimostrando grande padronanza degli strumenti digitali… i Vecchiominkia esistono solo per idolatrare la star… comunicano di rado e in modo maldestro col prossimo… eppure la loro presenza è diventata così massiva che sembrano una sorta di gigantesca Mente Alveare fuori controllo… Perché come un sol uomo commentano gli stessi programmi, scrivono le stesse cose, hanno le medesime reazioni… Una Comunità Pavloviana.

Conclusioni

Come concludere miei esimi Ricercatori? I Vecchiominkia sono forse una delle categorie Netnografiche più pericolose e nocive in circolazione, perché stanno inesorabilmente definendo lo standard di presenza online sui Social Network. Se ciò che avviene sul web non riempie più le pagine di politica, cultura e tecnologia, ma quelle di gossip e spettacolo il merito va tutto ai Vecchiominkia.

La cosa non è priva di conseguenze…

Ovviamente i Signori della Cloud tengono ben presenti i Vecchiominkia, che in paesi vecchi come il nostro rappresentano un bacino di consumo ben più vasto e appetitoso dei Bimbominkia… E il Web 2.0 sta diventando sempre di più una sorta di versione espansa e allucinata della televisione… Ricordo quasi con nostalgia quando avevamo Twitstar autoctone del web

Il web del futuro sarà un gigantesco affresco di foto dei VIP scattate al gabinetto…

OppureNO

Annunci

44 pensieri su “Fenomenologia del Vecchiominkia

  1. IMHO su facebook, seppur la loro presenza si possa facilmente evitare, riescono ad essere anche peggio. Se su Twitter si limitano allo stalking di VIP sul network di Zuckerberg non perdono occasione per rifilare valanghe di complimenti – abbastanza spudorati – ad una qualsivoglia giovane donna.

    I Social Network sono diventati peggio dei bar di paese.

    • Concordo a metà… sicuramente su Facebook i Vecchiominkia sono più selvatici… tuttavia, se non hai molti amici Vecchiominkia e non frequenti i loro Gruppi e le loro Pagine, difficilmente li percepisci… Su Twitter ogni volta che interroghi la sezione [# SCOPRI] è la fiera di Minkiate vecchie e nuove… I Social Network SONO bar di dimensioni titaniche!

  2. Sto stampando suddetto nonPost per distribuirlo davanti alle skuole dove le mamme e i papà aspettano i propri figli con lo smartphone in mano.
    E’ giunto il momento di fare qualcosa per questa società <.<

  3. Post perfetto! Ne conosco un paio vittime di fascinazione da presunte twitstar davvero imbarazzanti:-) Comunque a breve analizzerei anche il fenomeno del leccaculo, anche quello sta prendendo piede

  4. Mattia Bonanni ha ragione: dico solo che su Facebook io una volta ho ricevuto un complimento IN INGLESE da TOTO CUTUGNO IN PERSONA (era lui, lo giuro) – ero finita sulla sua pagina ufficiale per una serie di burle con un amico ora latitante (parti’ tutto da un finto gruppo che inventammo in onore di Alessandro Canino….!) e Toto dimostro’ comportamenti vecchiominkieski, e mi mando’ un messaggio del tipo ‘you are a very beautiful woman’.

    Mia sorella me lo cita ad ogni occasione…

  5. Interessantissima analisi! Alcuni aspetti del neofita di Twitter li avevo affrontati nel mio post “I 10 classici errori da principiante su Twitter”, ma senza prendere in esame implicazioni anagrafiche.
    Bel lavoro, aspetto un’analisi del comportamento dei VIP adesso!

  6. Ho l’età per essere annoverato tra i vecchiominkia ma per mia fortuna non mi riconosco in nessun comportamento tra quelli indicati. Per quanto riguarda Sanremo devo dire che la stragrande maggioranza dei twitt che ne parlavano erano di utenti di twitter di vecchio corso con migliaia di follower. Ti faccio i complimenti per il post, veramente di spessore.

    • Su Sanremo ogni volta che aprivo il tema di tendenza venivo travolto da una cascata di tweet assolutamente spaventosa… Assai probabilmente tutto partiva da noi vecchi smanettoni con millemila followers, però l’effetto era massivo e sconcertante…

  7. Concordo sulla nascita del Minkia Network a cui seguiranno certamente come accennato nell’articolo strategie sempre più agguerrite di MikiaMarketing ma non rischiamo di trovarci un web di Minkiavatars?

  8. L’inevitabile mesto fine. Dico, avete visto che gente gira per strada? Volevamo banda larga ed internet per tutti ma questo avrebbe significato anche ritrovarci a discutere con quella manica di bifolchi (rappresentante la maggior parte dell’Italia) che le notizie le apprende al bar del paesello e che sono capaci di chiamare tutti i parenti per aver fatto “Ciao mamma” alle telecamere del TG sull’isola del Giglio! Benvenuti, fate come se foste a casa vostra…

  9. Che analisi tagliente ma anche ironica! Spero propri che quello che tu prevedi non si avveri completamente, e che magari questi vecchiominkia siano semplicemente una categoria di passaggio, una sorta di generazione di mezzo. Mi resta difficile pensare che i nativi digitali fra 30 anni rimpinzeranno le fila di una simile categoria.

    • Parlando seriamente fare proiezioni sul web è un’arte difficilissima… se vent’anni addietro mi avessero chiesto come sarebbe stato il web avrei descritto qualcosa di molto diverso da questo… invece quarant’anni fa Philip K Dick e i suoi epigoni ci hanno preso quasi su tutto!

  10. Analisi divertente ma secondo me fuorviante perché quei comportamenti che elenchi li ritrovi a 360 gradi negli utenti Facebook di qualsiasi età, dal momento che dipendono da come sono fatte le persone e non dall’età che hanno.

    • Francesco, parlando seriamente, condivido quanto affermi… Diciamo che ho scritto questo articolo, perché mi faceva un po’ ridere la piega che aveva preso qui in Italia il dibattito tra Nativi e Immigrati Digitali… Improvvisamente è diventato molto di moda sparare sui Nativi Digitali, volevo solo dimostrare come certi comportamenti sono patrimonio comune di tutte le età.

  11. OMG! Io avevo cominciato ad usare “ahahahaha” per non usare i più efficaci “lol” o “rofl” ed essere considerato bimbominkia… non ci resta che piangere?!:)

    BTW quoto tutti i tuoi lettori che suggeriscono l’analisi del VIPminkia!!!!!

  12. […] In questo caso è difficile fare un’analisi compiuta, bisognerebbe navigare fra i tweet. Quello che però mi sembra di notare è che moltissimi hanno celebrate la morte di Lucio Dalla provando a coinvolgere dei VIP: infatti molti tweet hanno link in entrata a personaggi/account come @eziogreggio, @dariabign (Daria Bignardi), @mannoiafiorella (Fiorella Mannoia), proseguendo quella strategia che è stata efficacemente chiamata “vecchiominkia“. […]

  13. Anch’io sono colpevole di usare, a volte, il ‘uahahahahahaha’ (lectio difficilior di ‘hahahahah’) in quanto mi pare piu’ accettabile di LOL etc. A ‘LOL’ preferisco la deformazione, creata dal padre di un mio amico mentre giocavamo insieme a Warcraft’, ‘lollare’ (lo cito: ‘eh, c’e’ poco da lollare’…)

    Comunque, questo post di Jovanz vorrei averlo scritto io, mannaggia. E’ troppo da genio del male….

  14. molto divertente…. quasi mi riconosco in qualche caratteristica dei vekkiominkia 😀 (No non sono un follower di Alfonso Signorini in Twitter!).

    Mi ha colpito un concetto: “I Vecchiominkia sono forse una delle categorie Netnografiche più pericolose e nocive in circolazione, perché stanno inesorabilmente definendo lo standard di presenza online sui Social Network. ”
    Sicuramente è stato detto con ironia, ma il fatto è che i social network stanno diventando uno specchio della vita vera: quanti minkioni ci sono là fuori in strada? Ormai i Social network sono strumenti di massa. E questo è il nocciolo del discorso.
    E purtroppo nella rete ormai aleggia anche un certo snobbismo degli “early-adopters” nei confronti della massa.

    • Sfido io che la Riccobono non è al massimo della forma: atoscatto scattato al cesso (in realtà credo sia la camera da letto, ma il wc è più divertente), senza trucco e parrucco, col classico occhiale nerd da “non sono solo gnocca, ma anche intelligente applauditemi”…

      • No, no, intendevo dire che ‘sta Riccobono è brutta tout-court, mi pare un tacchino con o senza occhiale nerd. E la gente le va dietro, mah… Come quel turbo-opportunista che sta nell’altra foto che hai postato, che l’altro giorno ho ricevuto una mail promozionale di Infostrada e credevo che volessero chiedermi la liberazione di Rossella Urru (occhio che di questa ho il copyright 😛 ). Insomma, era un commento un po’ dada anche il mio, e anche infinitamente snob, ovviamente. I complimenti al non-post (per essere precisi, visto che questo e’ un non-blog) invece erano sinceri. Ci hai preso davvero, forse anche piu’ che in altre occasioni. Solo una cosa mi ha disturbato, in altro commento: il concetto di “immigrati digitali”. Non l’avevo mai sentito, e capisco che vi sia la necessita’ di trovare una categorizzazione da contrapporre a quella dei “nativi digitali”, ma messa cosi’ sa tanto di apartheid, di razzismo. In Italia si e’ parlato gia’ fin troppo di “immigrati” con disprezzo, in questi ultimi vent’anni. Qui su Internet abbiamo tutto il diritto di essere un po’ snob, magari anche posh, e addirittura blasé. Ma strnz no. Posso chiudere con uno smiley? Un cuoricino? Un coniglio fatto coi caratteri ASCII???

      • Ho usato il termine “immigrati digitali” volutamente e in tutta la sua odiosità… Tra gli esperti del settore, che spesso bazzico, spesso sui usa questa categoria mentale, che anche io trovo sottilmente razzista… Il senso ultimo del nonPOST è proprio della serie “occhio a fare gli snob su internet, perché c’è sempre qualcuno per cui sei n00b!” 😉

  15. Perfetta quanto angosciante analisi. Come vivere in modo “passivo” uno strumento come la rete che è per definizione bidirezionale (come giustamente affermi in un commento, Internet viene vista da costoro come una grande televisione). Perché chiedere il retweet a Luca Sardella non la considero un’affermazione delle proprie idee.

    • Il problema è che questo genere di approccio inizia giocoforza a influenzare chi programma internet… Se i consumatori chiedono da internet un televisore allucinato, lo otterranno. Il problema è che per chi vuole un internet bidirezionale gli spazi si restringeranno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...