DELL: il filo rosso tra mafia, informatica, sionismo e sesso

Image representing Dell as depicted in CrunchBase
Image via CrunchBase

ONtro

Esimi Ricercatori durante questo fine settimana ho avuto il piacere di intessere con alcuni amici di Indigeni Digitali una lunga conversazione su DELL, il tema di tendenza che ha tenuto banco per tutto il week end (per chi di voi fosse interessato questo è il tread del gruppo Facebook http://goo.gl/iEC8J).

Infatti, sabato la sempre attenta Emanuela Zatomas Zaccone ci scrive:

Che succede a Tiwtter? Vedo “Dell” tra i trending topic ma scopro che si tratta della preposizione articolata! Problemi con le stop words? Giovanni Scrofani any idea?

Si poteva restare insensibili a una richiesta di approfondimento così interessante?

Lo sconcerto iniziale

Lì per lì, andando su Twitter a sfrugugliare le carte, vengo colto dallo sconcerto…

Forse è un effetto collaterale degli antibiotici, che prendo per via di una brutta ricaduta influenzale…

Forse il tritacarne digitale è ormai parte della mia mente e tutto si confonde sulla tela digitale come macchie di colore alla Pollock…

Forse è l’ennesima crisi di nervi di Tecnonucleo

Sia quel che sia, aprendo il Tema di Tendenza Dell, vengo 0travolto da analisi prestazionali e offerte commerciali sui prodotti Dell, link e commenti alla sentenza Dell’Utri, riflessioni squisitamente personali, messaggi contro l’occupazione della Palestina da parte di Israele, e il solito spam pornografico che segue i trend topic come le remore seguono gli squali…

Riassumendo secondo la ricostruzione desumibile dai Temi di Tendenza di Twitter: la Dell che è una sorta di odierna versione della Spectra di James Bond, oltre a produrre tecnologia (per quali scopi?), è implicata in concorso esterno in associazione mafiosa, tratta delle bianche e crisi in Medio Oriente… Possibile?

OppureNO…

Breve analisi dei materiali

Innanzi tutto entrando nella sezione #Scopri di Twitter ci si imbatteva in questa curiosa schermata:

Una sentenza della Cassazione sulla DELL, che vanifica il lavoro di Falcone e Borsellino?

Così su due piedi, se uno scansiona le pagine come è abitudine degli internauti più scafati, c’è da prendersi un micro infarto… Ma, aprendo la ricerca sul Tema di Tendenza DELL, si veniva travolti da meravigliose affinità computazionali…

Da un lato il tutto era dominato da questo messaggio dei 99 Posse:

Messaggio in cui l’unico elemento di connessione a DELL era la preposizione articolata maschile seguita dall’apostrofo con spazio (ricordate W l’Italia il tweet impubblicabile?)… Il messaggio in parola in termini di temi di tendenza, secondo la dottrina dei “Cowboy del Cyberspazio era “pesante“: emesso dall’account ufficiale di una nota band musicale e con la bellezza di oltre 50 retweet racimolati in pochi minuti…

Poi seguiva la consueta fiumana di messaggi di spam pornografico tipo: “Dell [shortlink]” diffusi da account sintetici i cui avatar evocavano dolci fanciulle discinte…

Poi arrivava una fiumana di materiale sui prodotti Dell tipo questo:

https://twitter.com/#!/kuborie/status/178745421265514496
https://twitter.com/#!/Janinejyo/status/178745453934936065

Il che poteva far protendere per un promoted trend (i temi di tendenza a pagamento), sfuggito al controllo dei propri creatori… ma francamente tra pornografia, sentenze di mafia, questione Israelo-Palestinese, mancavano solo i Rettiliani e più che una forma furbetta di advertising sembrava una sorta di delirio complottista…

Dopodiché arrivavano numerosi messaggi in italiano contenenti la parola [dell’], tipo questo:

https://twitter.com/#!/wollenxdwxo2/status/178745327451521025

A questo punto miei esimi Ricercatori vi chiederete: ma che accidenti è successo?

Possibile soluzione all’enigma DELL

Innanzitutto vi invito, prima di procedere a farvi una rapida rinfrescata con “Una possibile spiegazione al caos dei temi di tendenza” e “W l’Italia il Tweet impubblicabile“…

Fatto?

Assai probabilmente è accaduta la seguente concatenazione di eventi mirabolanti… una di quelle Sincronie di Tecnonucleo, capaci di generare capolavori di dadaismo come DELL…

Nello stesso periodo da un lato su Twitter i Missionari della Verità berlusconiani e antiberlusconiani iniziano a diffondere, come un’orda di BOT, link alle testate online che trattano della sentenza della Corte di Cassazione sul caso Dell’Utri… Ma come sappiamo l’apostrofo per le macchine di linguistica computazionale è un delirio… per cui iniziano a leggere i messaggi come [Dell ‘spazio’ Utri]…

Ma dell’ in italiano è una preposizione molto utilizzata, quindi, analogamente a quanto accaduto durante l’ufficio digitale dei defunti di Dalla, nella propria scalata verso la vetta dei temi di tendenza trascina dietro di sé tutti i messaggi contenenti la preposizione… che l’aiutano rapidamente a superare la massa critica…

In contemporanea arriva il Top Tweet dei 99 Posse, che essendo “pesante” fornisce ulteriore energia cinetica al tema DELL…

Inoltre la Dell è un’affermata casa produttrice di hardware, pertanto il nome è costantemente presente su Twitter a livello internazionale… cosa che genera il classico “cortocircuito di linguistica computazionale #vascomerda“… aggiungendo una spaventosa energia cinetica alla scalata della vetta dei temi di tendenza…

Peraltro come sempre arrivano gli spamBOT dei temi di tendenza, che si attivano ed iniziano a spammare il trend coi propri link a base di porno e agenzie di credito… contribuendo anch’essi a rimpolpare la valanga di testi contenenti DELL…

La funzione “Storie” quindi  per non saper né leggere né scrivere, seleziona in modo statistico il link a testate online contenente maggiormente la parola Dell… un po’ a torto un po’ a ragione seleziona la sentenza della Cassazione…

Conclusioni

Esimi Ricercatori, come concludere?

I risultati del cortocircuito linguistico i cui sopra sono facilmente riassumibili:

La società Dell ha subito una sorta di versione allucinata di vero e proprio trolling computazionale, subendo una pubblicità non richiesta e grottesca…

Chi voleva usare Twitter per informarsi sulla sentenza Dell’Utri è rimasto deluso, in quanto ha dovuto setacciare i risultati di ricerca in mezzo a una quantità di “rumore bianco” pazzesca…

Coloro i quali volevano parlare di Palestina e Israele si sono trovati catapultati in un grandguignol di tweet, che fondamentalmente li ha completamente zittiti nella sezione #SCOPRI di Twitter…

Chi cercava pornografia e finanziarie di cravattari internazionali, ha trovato ciò per cui si era messo online…

Mi chiedo… possibile che Twitter non riesca a spendere due euro per eliminare il problema degli spamBOT? Possibile che non riesca a dedicare una persona o un replicante a gestire in modo ordinato la sezione Storie? Possibile che non riesca a risolvere una volta per tutte i propri psicodrammi con l’apostrofo?

Quel che dispiace è che bazzicando le Comunità di Power Users di Twitter, mi rendo conto che criticità come queste sono state segnalate invano più volte, nel pieno disinteresse da parte dello staff (per un Social Network non rispondere alle segnalazioni non è il massimo)… Sebbene la mancata soluzione di queste problematiche, quantomeno in Italia, sia suscettibile di azzoppare le potenzialità di Twitter come strumento di informazione…

E scusatemi se è poco…

A meno che non ci si contenti di Twitter come buco della serratura dei VIP

Annunci

11 pensieri su “DELL: il filo rosso tra mafia, informatica, sionismo e sesso

  1. Ma fosse solo un problema di spam bot: magari! C’è da risolvere una questione ancora più banale e settare i trending topic col matching di un set di stop words: è così difficile? Non capisco perché Twitter a volte si perda in dettagli davvero facilmente risolvibili…Devo cominciare a pensare che ci marci sopra?

    • Beh non risolvere il problema con le stop words garantisce che i Temi di Tendenza rimangano ciò che sono… qualcosa di intellegibile solo quando si parla di VIP i cui nomi non possono essere equivocati…

  2. Grazie per l’analisi Jovanz. 😉
    Vorrei estrapolare un ragionamento proprio dalla tua ipotesi conclusiva: se andassimo ad analizzare le tendenze di impiego globale di Twitter, risulterebbe evidente che l’utilizzo informativo dell’uccellino è molto basso rispetto a quello giornalistico-informativo. Si spiega dunque il perché i vertici non investono tanto nel migliorare l’attuale sistema: apostrofi e accenti sono un problema marginale nella lingua globale (inglese), e soprattutto Twitter guadagna nell’incentivare la “chiacchiera”, non tanto la corretta informazione (salvo quando la chiacchiera tocca da vicino personaggi potenti, vedi Sarkozy, allora scattano censure per profili palesemente satirici). In sintesi: Twitter investe nell’ “essere POP” piuttosto che nel migliorare concretamente il servizio.
    Quello che tu identifichi con “Tecnonucleo” io lo vedo come la proiezione in rete dei meccanismi della società globale, che Twitter cavalca alla grande per crescere in maniera virale. A prova di questo, ho notato da tempo che TW (https://twitter.com/#!/search-advanced) registra in qualche modo l’attitudine (“Positivo” … “Negativo” …) dei messaggi, e sarebbe interessante conoscere che ruolo ha negli algoritmi delle tendenze (io ipotizzo sia rilevante).
    Ecco in sostanza a cosa mi riferivo quando parlavo di etica e business, commentando il tuo articolo sulla #TwitterCensorship: il progresso viene da una visione tecno-etica del futuro, e da una sua coraggiosa applicazione. Non solo da una palese constatazione del presente che guarda al profitto e in esso si giustifica. Ma come ben sai, ci sono autorità, poteri, modelli e scuole di pensiero che è difficile sintetizzare in 140 caratteri (o in questo commento), e che influiscono fortemente anche su Twitter.
    Ricordi la foto di Obama a cena con i più famosi GURU informatici americani? Ecco. Tutto il resto è hacking.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...