Altai – L’aggregato

Ho finito “Altai”, romanzo del collettivo Wu Ming, seguito “indiretto” di “Q.” di Luther Blisset (vecchia identità del collettivo).

A suo tempo amai spasmodicamente “Q.”, geniale romanzo, che attraverso le vicende delle Guerre di Religione rinascimentali, raccontava fermenti rivoluzionari ben più recenti.

Pertanto ho letto “Altai” tutto d’un fiato cercando le emozioni e le suggestioni del primo romanzo. Purtroppo, lo dico chiaramente, gli anni sono passati e sono stati ingenerosi.

Per carità, la ricostruzione storica è sempre meravigliosa, i livelli di lettura molteplici, lo stile bello e asciutto. Però a livello di personaggi manca la mano ferma del primo romanzo.

Il tema delle identità frammentarie tanto ben sviluppato in “Q.”, in “Altai” si traduce in un protagonista abbastanza patetico, che sembra una sorta di Zelig rinascimentale. Sembra quasi che racconti la sua storia comodamente seduto sul lettino dell’analista. Francamente risulta alquanto incongruo vedere un contrabbandiere sefardita, divenuto spia della Serenissima, ove ha assistito a innumerevoli interrogatori e torture, piangere come una nonnina di fronte a stupri e saccheggi, quando diventa un agente del Sultano. Manca la granitica disperata grandezza del rivoluzionario di “Q.” che manifestava turbamenti molto più sottili.

Altra grave carenza è a livello di antagonisti, Reyna e Solloku non hanno nulla della diabolica grandezza di Qoelet e Carrafa. Manca quel mix di teologia morale e ragion di Stato, che divengono strumento di oppressione assoluta (“la maggior gloria di Dio” del primo romanzo), qui ci sono solo potenti che seguono ambizioni personali.

Insomma bel libro sicuramente, ma non un capolavoro. Peccato.

viaAltai – L’aggregato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...