Game of Spoiler (no spoiler inside)

SANSA SPOILER

Ultimamente la vita dell’internauta medio è afflitta dal dramma degli spoiler.

Il flusso dei nostri scritti sui social network sembra ormai ridotto a una surreale guerra tra chi anticipa i colpi di scena delle principali serie televisive e chi si lamenta spesso con accenti isterici delle predette anticipazioni… Poi come sempre parte la Compagnia di Giro degli Influencer che inizia a discettare così dottamente del fenomeno, che dopo un po’ ti immagini Platone che si impicca in segno di protesta contro certi ipertrofici pistolotti…

Se ormai è endemico il fenomeno di chi sui vari canali più o meno legali si vede in anteprima lo streaming delle serie americane prontamente tradotte da bravissimi appassionati e non riesce a sopprimere il malignetto impulso a rovinare la festa al prossimo… è pur vero che l’acclamata serie Game of Thrones ha reso l’isteria da spoiler qualcosa di micidiale.

Buona parte del problema è dovuto al fatto che la serie aveva uno zoccolo duro di appassionati dell’originale saga di George MM Martin, che da tempo immemore è abituato a commentare sui vari canali digitali le vicende di Westeros.

L’appassionato delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco popola da sempre internet: ci sono fior di forum, wiki, siti dedicati a illazioni sulla madre di Jon Snow, immani disquisizioni sul destino finale di Jamie, dettagliate analisi sulla genealogia dei gatti di Tommen, illuminanti dimostrazioni cartesiane di come la morte di Sansa potrebbe evitare la lettura di un sacco di capitoli noiosissimi.. Dopotutto la saga è iniziata nel 1996 quando internet muoveva i primi passi. Ormai è parte integrate dell’iniziale nucleo nerd su cui si è formata la cultura digitale contemporanea.

Immaginate nell’infiammata mente del fan della serie cartacea, cosa può aver prodotto il palesarsi della serie televisiva.

Neanche se un fan della prima ora venisse pesantemente sedato riuscirebbe a trattenersi dal rimbrottare gli sceneggiatori per qualche libertà narrativa, per aver cambiato questo o quel passaggio, per aver snaturato o soppresso qualche personaggio… Anche perché, dopo la prima magnifica stagione assai fedele all’originale cartaceo, via via gli sceneggiatori si sono presi sempre più libertà nella trasposizione, con esiti non sempre felicissimi.

Purtroppo come ha ben detto Simone Corami in una recente conversazione digitale: gli spoiler sono un passaggio fondamentale nella promozione di una serie. Le modalità con cui si genera “rumore” in vista della messa in onda delle varie puntate vedono negli spoiler e nelle discussioni che generano un fondamentale, per quanto odioso, sistema di propagazione della rinomanza della serie televisiva.

Non si contano le pagine del tipo “Anticipazioni alla puntata n. xy del Trono di Spade”…  e poi uno inveisce col povero amico fanboy.

Pertanto rassegnatevi: gli strapagati autori delle serie contemporanee conoscono a menadito la psiche corrotta del fanboy medio, sanno con precisione millimetrica che basta un dettaglio insignificante per generare un profluvio di invettive miste ad anticipazioni… che in ultima analisi servono solo a rendere la serie ancora più nota…

E comunque a breve il Trono di Spade finisce, iniziano i Mondiali di Calcio e deposte le cotte di maglia torneremo tutti a indossare i comodi panni da Commissari Tecnici.

Annunci

Un pensiero su “Game of Spoiler (no spoiler inside)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...