Gli Occhi del Drago 6 una fiction di Renè Ferretti

Sapete che sono un fan accanito delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George RR Martin e che attendevo con una certa trepidazione questa sesta stagione della messa in scena televisiva, in cui definitivamente Benioff e Weiss possono dare sfogo alla propria fantasia ormai liberi dal confronto col materiale letterario.

Ebbene posso dirlo con assoluta certezza: Benioff e Weiss hanno prodotto il più grande fantasy della storia umana, qualcosa che non era mai riuscito a nessuno. Immaginare che fosse possibile produrre “Gli Occhi del Cuore” del Renè Ferretti di Boris in salsa fantasy era una sfida impegnativa, ma i nostri ce l’hanno fatta.

“Gli Occhi del Drago 6” è tra noi.

Seguono spoiler di un certo spessore, quindi se volete vivere la magia di “Gli Occhi del Drago 6” senza anticipazioni, restate sul sito delle previsioni del meteo, che è meglio.

RENEè QUALITà

 

Jon Snow vivo, morto o X

Si inizia alla grandissima col Cavaliere delle Cipolle, che esce, per andare a fare la sua pisciata mattutina e [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”] trova per primo il cadavere di Jon Snow abbandonato in mezzo alla neve. E’ risaputo che i Corvi traditori dormono fino a tardi, mentre le persone oneste sono mattiniere, così il Cavaliere delle Cipolle con un manipolo di eroi raccatta il cadavere di Jonny lo mette su un tavolaccio, fa liberare con comodo Spettro e inizia una chiusa con dei Corvi lealisti. Tanto la ronda al Castello Nero non la fa più nessuno.

La scena è intensissima: in pratica rimangono chiusi negli alloggi a fare il remake di “Il Grande Freddo” (eh che battutona), raccontando aneddoti su quanto era tosto l’amico Jonny. A un certo punto tra un amarcord e l’altro, pensi che qualcuno proponga di fumarsi uno spinello, per ricordare i bei tempi trascorsi all’Università di Berkley durante l’Estate dell’Amore.

Sorvoliamo sul fatto che quei dementi dei Corvi traditori non hanno avvelenato il cibo di Spettro, né l’hanno freddato con due colpi di balestra. No, i traditori sono della Protezione Animali e i metalupi non li uccidono, ma… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”] …li lasciano lì disponibili, per i propri nemici senza manco uno straccio di Ollie a fare la guardia.

Poi casualmente… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”] …la via per andare dai Bruti non è sorvegliata da nessuno, così Ed l’Addolorato può recarsi indisturbato a cercare rinforzi. Eh già… i traditori hanno ammazzato Jonny per il suo accordo scellerato coi Bruti e… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”] … i Corvi traditori hanno lasciato tutto aperto con un cartello di benvenuto. Tutto molto logico.

Uno poi si chiederebbe anche perché chiudersi in una stanza col cadavere di Jonny, invece di scappare. Tuttavia la risposta è nota: DONNA ROSSA CHE CONOSCE LA MAGIA DEL FUOCO CHE RESUSCITA I MORTI…

Segue una riunione di condominio dei Guardiani della Notte, in cui Alliser Thorne raccoglie i millesimi per diventare amministratore di condominio del Castello Nero e sfrattare il Cavaliere delle Cipolle e i Bruti. Tutto molto ben girato.

lfaz7w

Il volto umano di Ramsay Bolton

Ve lo ricordate il Bastardo, quello che inseguiva ragazzine nei boschi per scuoiarle vive e darle in pasto ai suoi mastini? Quello che in ogni scena possibile commetteva atrocità inimmaginabili non sia mai non avessimo capito bene arrivati all’ottavo stupro con scasso, che era il cattivo della saga?

Ecco proprio lui.

Stavolta i Tre Sceneggiatori di Boris decidono di mostrarci il suo lato più umano e tenerne. Lo vediamo piagnucolare sul cadavere di Miranda e ricordare, quando da bambini spensierati castravano i cani e mutilavano ragazzine felici per i prati. Cade anche la lacrimuccia, poi però persino l’attore cane che lo interpreta si rompe le scatole di questa scena ridicola e dà in pasto ai cani il cadavere di fidanzatina psicopatica.

Ma le pene del povero Ramsay non sono finite e papino cattivo gli intima di ritrovare sua moglie Sansa, oppure appena Walda “Luciana Turina” Frey partorisce un maschio, sarà il Bastardo a finire nella ciotola del canile.

Con una espressione degna del migliore Stannis Larochelle il povero Ramsay riesce a esprimere uno “stupefatto stupore pieno di disperata disperazione”.

Ottimo attore.

Per essere un cane.

cagna maledetta

Le magiche avventure di Sansa Stark

Il capitoletto di Sansa Stark è certamente il più imbarazzante.

Sophie Turner per tutta la sequenza mantiene una espressione degna di Corinna [Renè che mormora: “cagna, cagna maledetta”], ma la sequenza di colpi di fortuna qui diventa mirabolante.

Qui siamo oltre la sospensione dell’incredulità. Per vederla dovete tornare bambini, quando vostra madre vi rubava il nasino. Solo così potrete apprezzarla.

Sansa e Theon corrono disperati per i campi di ghiaccio, poi si fanno una bella traversata per un fiume ghiacciato, ma… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”] …Stark e Greyjoy hanno l’antigelo nelle vene, così non muoiono di ipotermia, anzi continuano a sgambettare felici (Leo Di Caprio di Titanic, guarda come si fa!).

Purtroppo però i Bolton hanno dei fanta-mastini, che, se anche attraversi a nuoto un fiume, non perdono le tue tracce. Che nasi incredibili quelle bestiole!

Sansa è spacciata, così Theon cerca di rimediare l’ennesima buona figura patetica, ma i Bolton li circondano in quattro e quattro otto.

Tutto è perduto, ma… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”] …ecco che Brienne, dopo aver ammazzato Stannis Baratheon passa lì per caso… sì perché ste foreste saranno immense, il magico duo non avrà i cani, ma il fiuto di Podrick lo scudiero è qualcosa che scansateve… Beh Brienne arriva e… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”]… PUF! I mastini scompaiono. Ora capisco che alla produzione prendere dei mastini da guerra addestrati costava un pochino troppo, ma qualcuno mi deve spiegare perché ste belve, che si nutrono di carne umana vedono Brienne e Podrick e si volatilizzano. Saranno mica la cucciolata di Lilli e Vagabondo.

Segue uno dei duelli peggio coreografati della storia umana. Avete presenti le boiate, che facevano i vostri amici tontacchioni, quando nei boschi facevano “gioco di ruolo dal vivo”, picchiandosi con le spade di plastica? Il livello è quello.

Podrick, dio solo sa come, rischia di essere ammazzato da uno degli inutili armigeri dei Bolton, quando… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”] …Theon trapassa il torace dell’assalitore, che cadendo mostra di avere la schiena protetta da uno scudo, che… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”]… evidentemente era scomparso giusto il tempo, per consentire l’agguato alle spalle di Theon. E’ il famoso Paradosso dello Scudo di Schrodinger, che ti protegge e non ti protegge.

Magnifico! Tutto stupendo!

A questo punto in mezzo al nulla segue il giuramento di Brienne a Sansa, che non si ricorda le battute [Renè che mormora: “cagna, cagna maledetta”] e ha bisogno delle imbeccate di Theon, per chiudere sto siparietto patetico.

scenggiatori

Seguono poi praticamente degli sketch, roba tipo trailer di Youtube da tre minuti ciascuno… Il ritmo diventa demenziale e capisci che i Tre Sceneggiatori hanno riempito i minuti che mancavano con cose prese a caso…

 

Cersei & Jamie Lannister back in black

Il mesto ritorno a casa di Jamie col cadavere della figlia/nipote è riassumibile nell’immortale frase di Renè Ferretti: “Un’altra scena de merda de baci de merda!”

 

Miss Margaery e Papa Francesco

La regina Margaery si fa confessare da un cosplayer di Papa Francesco. E’ prigioniera da mesi nelle segrete a sentire leggere tutto il catechismo dei Sette Dei, ma continua imperterrita ad avere una espressione degna di Miss Piggy dei Muppets [Renè che mormora: “cagna, cagna maledetta”].

 

Ellaria Sand e il grande CHECOSA?!

Ellaria Sand e le inutili Vipere delle Sabbie in tre minuti realizzano un colpo di stato senza senso, che al confronto il Golpe Borghese era la Notte dei Cristalli [Renè che mormora: “Signori io mi scuso con tutti voi, ma questa fiction è veramente tremenda”]. L’unica speranza che resta allo spettatore è che sta brutta pagina si sia chiusa e non si torni mai più a Dorne.

 

Tyrion Ben Kenobi

Il Folletto e Varys in una città devastata dalla guerra civile gironzolano felici, senza scorta. Tanto al folletto basta vestirsi da Obi Wan Kenobi, che nessuno lo riconosce [Stanis che gongola: “La scuola di Marcel Marceau, sul curriculum, non sta lì per caso”]. Riuscire a usare malissimo Peter Dinklage non è da tutti, bisogna ammetterlo.

 

Brokeback Dothrakis

Mr. Vivo-Nella-Friendzone-Senza-Dignità e Mr. Mi-Sono-Fatto-La-Donna-Per-La-Quale-Stai-Morendo-Gonfio cavalcano felici per i prati alla disperata ricerca della loro amata regina. E nel bel mezzo di quello che viene chiamato “Il Mare d’Erba” (IL MAREEEE!!!), loro trovano… [Martellone che grida: “BUCIO DE CULO!”]… l’anello di Dany e partono alla sua ricerca, che manco google maps!

La prossima volta che me perdo le chiavi della macchina li chiamo.

 

Daenerys nata dalla tempesta, non bruciata, col riporto…

La scena di Dany è qualcosa di meraviglioso. In pratica tutti i Dothraki che incontra, tipo diecimila, minacciano di stuprarla, poi lei recita tutti i propri titoli e… [Martellone che grida a squarciagola: “BUCIO DE CULO!”] … ai Dothraki arrivati a “…La Non Bruciata, La Zia della Nonna dell’Uomo Lupo, La Nipote di Mubarack…” gli passa la voglia e decidono di chiuderla nell’ospizio delle kalesi.

Bravi, bene così.

 

Arya Stark in “Erasmus da Incubo”

L’Erasmus di Arya è andato malissimo. A forza di non cambiare le lenti a contatto è rimasta cieca. La sua Tutor dell’Università degli Assassini ogni tanto passa e gli dà qualche legnata. Così per goliardia.

Non ha senso, però in qualche modo lo trovi giusto.

 

Extreme makeover Melisandre edition

Questo è il vero colpo di scena della puntata. Come al solito Melisandre si spoglia. La Donna Rossa non può stare vestita più di due minuti altrimenti si noterebbe quanto è scarsa come attrice [Renè che mormora: “cagna, cagna maledetta”].

Ma questa volta quando si spoglia… BAM! Tirano fuori la vecchia schifosa di Shining, che mentre i Guardiani della Notte notificano lo sfratto al Cavaliere delle Cipolle se ne va a dormire.

Chi di noi assediati da un manipolo di assassini non si farebbe una bella pennichella.

 

Giudizio finale: DAI DAI DAI

tumblr_inline_nlrvweAYtT1rfy05g

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...