Gli Occhi del Drago 7 “The Queen’s Justice”

Siamo arrivati a The Queen’s Justice, la terza puntata della settima stagione di Game of Thrones. Tre puntate sono tante, quindi il povero spettatore si aspetterebbe una svolta narrativa importante, un colpo di scena imprevedibile, qualche sequenza epica, qualche morte memorabile…

Invece niente.

Non ci si scolla dalla fiction caciarona alla Boris.

Ora e sempre Gli Occhi del Drago imperversano sulle lande desolate di Westeros.

Seguono spoiler frizzi e lazzi…

Grazie Zia

Sceneggiatore Aprea: A Roccia del Drago porremo le basi per la nuova grande ship di questa stagione! Jon Snow e zia Daenerys Targaryen che fanno sesso come nelle commedie sexy anni ’70. Dany novella Gloria Guida viene sedotta dal nipotino Giannetto, che dapprima è scontroso e poi sempre più ardito e arrapato…

René (il Regista): Ma perché tutti pensano a scopare, a fare le frociate e a chiacchierare, mentre la Legione dei Morti incombe? Qui un intero continente rischia di essere spazzato via e tutti pensano a ubriacarsi, indossare abiti costosi e scoparsi l’impossibile. Non ha senso!

Sceneggiatore Aprea: La risposta è Jon Snow; perché Jon Snow, hai capito, ci assolve da tutti i nostri mali, da tutte le nostre malefatte… Jon Snow non capisce un cazzo, ma governa un regno. Jon Snow è alto un cazzo e un barattolo, ma seduce principesse. Jon Snow non sa spiccicare due parole in croce, ma tutti lo vogliono come leader. Jon Snow muore come uno stronzo pugnalato da un bambino di undici anni, ma risorge come Gesù Cristo. Jon Snow ce piglia le sveglie dall’ultimo Guardiano della Notte monco, ma ammazza gli Estranei. Jon Snow guida il suo esercito alla disfatta contro i Bolton, ma è considerato uno stratega impareggiabile. Jon Snow viola ogni giuramento possibile e immaginabile, ma ne esce sempre pulito grazie alla prescrizione. Jon Snow viene salvato per i capelli dalla cavalleria di Sansa, ma per ringraziarla le usurpa il titolo. Jon Snow è l’Italia. Jon Snow galleggia sempre su un mare di merda e non affonda mai. Perennemente spacciato, ma sempre saldamente nel G8. Jon Snow è uno che, mentre fuori c’è la morte che incombe, pensa a farsi i bigodini e a indossare pellicce da pazza. Ci fa sentire la coscienza a posto Jon Snow, questa è l’Italia del futuro: un paese di musichette, mentre fuori c’è il Re della Notte! È questo che devi fare tu: Game of Thrones sì, ma con le sue torte di carne umana, con le sue tirate contro la droga, contro l’infanticidio, ma con una strana, colorata, luccicante frociaggine. Smaliziata e allegra come una cazzo di lambada. È la locura René, è la cazzo di locura. Se l’acchiappi hai vinto.

René [poco convinto]: La locura… Andiamo avanti per favore…

Sceneggiatore De Lorenzo: Siamo a Dragonstone, Jon Snow e il Cavaliere delle Cipolle arrivano a bordo di un pattino e vengono accolti da Tyrion e Missandrei… Noi volevamo un galeone, ma Sergio ci ha imposto un pattino noleggiato a Ostia…

Sergio (il produttore): Er galeone costava troppo. E poi er pattino de’ Duilio è gagliardo dà quel non so che di…

Arianna (l’aiuto regista): …di Re del Nord sfigato, che sbarca come un profugo in fuga dalla Libia, che blatera rivendicazioni per la “mia gente”

Jon Snow: La mia Agente, la mia agenzia. Eh? Perché non posso avere un’agenzia io? Eh? Così il razzista sei tu… “Il bovero buzzurro polentone non può avere mango un’agenzia, guarda guà!”

[Arianna sbuffa]

Sceneggiatore Aprea: Come avevamo anticipato la volta scorsa, Jon e Tyrion, quando si incontrano, ricordano amabilmente le pisciate sul bordo della Barriera. E questa è una importante sequenza di bromance

Itala (la segretaria): Frocianze?

Sceneggiatore Aprea: La bromance! Bro, come brother fratello e mance come romance romanticismo. L’amicizia tra maschi eterosessuali intrisa di frociate, di baci, di abbracci, di moine e ammiccamenti. Perché gli unici maschi possibili in una stagione così girl power sono i froci…

Sceneggiatore Sartoretti: Assolte la smancerie da bromance, da qui in poi andiamo dritti: F11 passano i draghi… F4 Jon basito… F10 battuta random di Tyrion… F5 il Cavaliere delle Cipolle fa il suo numero da “So’ cresciuto a Centocelle, a belli de casa non me venite a cogliona’”…

Sceneggiatore De Lorenzo: Così Jon arriva davanti a Daenerys… e perdiamo un quarto d’ora di girato nell’elencazione dei suoi titoli… Poi segue un battibecco stile “e mettiti in ginocchio”“no, semmai mettiti a pecorina, tu”“sottominchiati alla tua regina!”“io sto sotto solamente quando fotto”“oh scusa se mio padre ha bruciato tuo nonno”“lo sai che tuo padre forse è mio nonno? però non ti scuso lo stesso”“ma che ce sei venuto a fa se non te sottominchi?”“boh, volevo vede’ i draghi”“comunque io c’ho tre draghi, ho bruciato una strega, arso viva tutta una conventicola di stregoni, sono pure sopravvissuta agli assassini Senza Volto, però a sta cazzata degli Estranei non ce credo”“zia, ma sta stagione le fai vede le zinne?”

Sceneggiatore Sartoretti: Nel frattempo… F9 Melisandre fa profezie a caso… F4 Jon basito… F8 Varys sussurra… F5 il Cavaliere delle Cipolle fa il suo numero da “So’ cresciuto a Centocelle, a belli de casa non me venite a cogliona’!”… F10 battuta random di Tyrion…

Sceneggiatore De Lorenzo: Infine Daenerys fa praticamente prigionieri Jon e il Cavaliere delle Cipolle, ma gli consente di estrarre il Vetro di Drago, per uccidere gli Estranei, alla cui esistenza non crede.

René [sbuffa]: C’è tanta insensatezza in tutto questo. Comunque per movimentare un po’ sta merda di sequenza la monteremo un po’ alla cazzo di metalupo, speperinandola per tutta la puntata così il pubblico non si addormenta. Comunque, ragazzi, pe’ girarla la scena è molto semplice: basito lui, basita lei, macchina da presa fissa, luce un po’ smarmellata e daje tutti che abbiamo fatto!

Arianna [sfogliando la sceneggiatura]: René, ma questa scena non finisce mai, sono duecento pagine di dialoghi assurdi! Dovremo giare oltre le 18:00!

[La troupe rumoreggia]

Biascica (l’elettricista): Io so’ tanti anni che lavoro con René Ferretti, e ogni anno pare che l’affondano, ma René Ferretti non affonda mai, risorge, come Jon Snow. Io dico questo allora: se Jon Snow me chiede, oggi, te spigneresti fino oltre le 18, come se dice, no, ad aitr… mi spingo fino alle 18. E voi, e l’altri fate come ve pare!

[La troupe annuisce]

Alla ricerca di Theon

Sceneggiatore De Lorenzo: Quindi abbiamo Theon Greyjoy che viene ripescato nel Mare Stretto dagli Uomini di Ferro di sua sorella Yara. Theon cerca di convincere i marinai di aver provato a salvare la loro regina da zio Euron, ma tutti gli ridono in faccia.

Arianna: E quindi?

Sceneggiatore De Lorenzo: E quindi basta così. E’ un siparietto buffo, buttato lì a caso per far riprendere lo spettatore dopo tutte ste chiacchiere.

Approdo del Re Fashion Week

Sceneggiatore Sartoretti: Ad approdo del Re Euron Greyjoy fa una specie di parata sadomaso. Euron è vestito stile fetish tutto nero e scollacciato, che pare pronto per il Gay Pride di Approdo del Re. Al guinzaglio il feroce pirata trascina Ellaria Sand, Tyene Sand, e Yara Greyjoy. Il pubblico le dileggia.

Duccio (direttore alla fotografia): Approdo del Re. Costumi color pastello. Fa caldo. Smaramello giallo.

Sceneggiatore Sartoretti: Euron offre le prigioniere a Cersei, che accetta di sposarlo finita la guerra. Il pirata rivolge battute sconce a Jamie…

Lopez (il delegato di rete): Perché il cattivo di questa stagione deve essere sessista. La Presidente Boldrini è stata categorica. Euron ha un look da gay, ma parla e combatte come un maschio alfa misogino.

Sceneggiatore Sartoretti: Cersei si presenta nella cella di Ellaria e Tyene vestita da pretessa valdese con un rossetto color pesca, che pure negli anni ’80 si sarebbero vergognate a portarlo. La Regina fa un lungo spiegone sulla necessità di dover vendicare la figlia Myrcella (sono passate due stagioni la gente si scorda), poi in un perfetto contrappasso stampa un bacio velenoso a Tyene e la lascia morire e imputridire davanti agli occhi della madre, che F4 resta basita.

Sceneggiatore De Lorenzo: Qui c’è il contrappasso dantesco, le punizioni etrusche, il Conte Ugolino, il dettaglio sull’occhio della madre, la Corazzata Pot…

Arianna: Voi che non vi siete minimamente impegnati per trovare una punizione adeguata.

René: La stessa Cersei che ha fatto zompare in aria tutto il clero e la nobiltà di Approdo del Re, che ha fatto stuprare una suora dalla Montagna Zombie, ammazza i suoi nemici con un’altra scena di baci di merda?! Eddai, ci vuole qualcosa di più forte.

Sergio: Cor botto di The Winds of Winter sto ancora a paga i debiti. Lascia fare. Morte di merda con bacio di merda.

Sceneggiatore Sartoretti: Quindi Cersei fa sesso a caso con Jamie e così ci giochiamo la scena di zinne di questa puntata. Cersei coraggiosa non intende più nascondersi così si mostra incestuosa agli occhi della cameriera con culo e zinne in favore del pubblico.

Sceneggiatore De Lorenzo: La cameriera la facciamo vedere bene, perché potrebbe servirci in futuro per uno scherzone di Arya Stark.

René: Ormai ogni volta che me fate fa un primo piano di una colf, pure i sassi sanno che preparate una scena con Arya. Ma comunque è prudente inserire un’altra scena di incesto?

Lopez: E’ incesto consensuale. E poi la scena la giriamo un po’ comica, con Jamie imbarazzato dall’assalto di Cersei alla patta dei suoi calzoni…

René: Poi io non capisco cosa c’è da ridere in Game of Thrones: stupri, tradimenti, uno che s’accoppia co n’altra che è la sorella. È tutto tranne che comico!

Sceneggiatore De Lorenzo: Chiudiamo con una trattativa tra Cersei e Mycroft Holmes… Abbiamo fatto tagliare la barba all’attore, perché non l’avevano riconosciuto nelle scorse stagioni. Ora il rimando a Sherlock è più chiaro… Il diabolico Mycroft in rappresentanza della Banca di Ferro di Braavos vuole che i Lannister paghino i loro debiti. Cersei lo rassicura e propone una alleanza tra la Banca di Ferro e i Lannister, contro Daenerys che liberando gli schiavi ha distrutto i loro commerci…

Arianna: E no, cacchio! Nei libri la Banca di Ferro è stata fondata da ex schiavi dei Valyriani e quindi dei Targaryen. Odiano i Targaryen perché erano degli schiavisti, mica perché liberano gli schiavi! La Banca di Ferro ripudia la schiavitù.

Lopez: Arianna il pubblico di Game of Thrones ha letto al massimo i post su Facebook di Gianni Morandi. Non facciamo sofismi!

Sceneggiatore Sartoretti: Poi in questa scena ci siamo ispirati a Il Divo di Sorrentino. Abbiamo una Cersei andreottiana, che incalzata dall’astuto Mycroft Holmes insiste sul fatto che il Tempio di Baelor è caduto per un cedimento strutturale… C’è tanta Strategia della Tensione in Cersei… Una Cersei che per fare il Male… deve fare il male! Ecco.

Grande Inverno:

Sceneggiatore Aprea: Sansa governa Grande Inverno in assenza di Jon con piglio sicuro. Corregge tutti: dice agli agricoltori come coltivare, agli armaioli come fare armi e corazze, ai lord come comandare, ai cani come mangiare la gente… Intanto Ditocorto le dà un po’ di consigli di saggezza popolare tipo “amico di tutti amico di nessuno”, ma Sansa lo rimbalza. Ormai è come una giovane e coraggiosa Ministra delle Riforme in lotta contro i Gufi e gli apparati di partito.

Renè: Vabbè è arrivata la sviolinata per la Boschi! E te pareva!

Lopez: Una giovane donna coraggiosa, che ci rende orgogliosi di essere Italiani!

Arianna: Ma per favore!

Sceneggiatore Aprea: E zack! Il colpo di scena della puntata! F11 teletrasporto e Bran arriva a Grande Inverno!

Arianna: Ci ha messo sei stagioni per andarsene da casa e una puntata per tornare! Ovvio!

René: Ma sto Brandon non me se regge in piedi… Avete visto che faccia! Er catalitico continua a blaterare alla sorella di visioni di stupri, di morti, di Corvi a Tre Occhi…

Duccio: Io gli avevo detto che la droga era una possibilità… Non immaginavo sto casino!

Arianna (leggendo il copione): Certo che non è molto carino Bran, che per dimostrare la portata dei suoi poteri sceglie di raccontare alla sorella che durante i suoi trip allucinogeni ha visto la notte di nozze, in cui Ramsay il pazzo maniaco l’ha stuprata… E che l’ha trovata pure bona…

Lopez: E’ importante che facciamo capire ai ragazzi che le droghe fanno male. Stiamo lanciando un messaggio importante su disabilità, valori familiari, tossico dipendenza, violenza domestica…

René: Tutto buttato insieme in un gran frullatone alla cazzo di metalupo.

Sam medico della SAUB

Sceneggiatore De Lorenzo: A Vecchia Città Sam ha guarito Jorah Mormont, che finalmente può tornare a fare stalking a Daenerys Targaryen, nonostante svariate ordinanze restrittive.

Lopez: E’ importante restare ancorati alla cronaca! La Leosini dedicherà un’intera puntata a Jorah Mormont.

Sceneggiatore De Lorenzo: Il Primario Lumacorno, elogia Sam per essere riuscito a passare in una sola puntata da pulisci cessi a luminare in chirurgia. Così lo promuove a fotocopiatrice. Dovrà copiare millemila testi pallosi…

Sceneggiatore Sartoretti: …in cui ovviamente risiedono tutte le dritte per sterminare gli Estranei!

Sergio: E così ce liberamo de un sacco de scene con Jim Broadbent, che me costano un occhio della testa! Bravi!

Quer pasticciaccio brutto de Castel Granito

Sceneggiatore Sartoretti: Ora noi avevamo intenzione di fare una grande scena di assedio a Castel Granito. L’inespugnabile fortezza dei Lannister… Ma Sergio ha scelto come location il Castello di Santa Severa… Così invece di macchine di assedio e mura insormontabili, avremo le scale prese da Brico e quattro sampietrini buttati giù dalle mura.

René: Ma che è sta zozzeria! Io voglio girare una grande scena di assedio! Voglio le catapulte! Gli arieti! Le torri di assedio! Sono sette anni che tutti rompono il cazzo che Castel Granito è inespugnabile e questi ci entrano dentro con due scale a pioli e la solita entrata sul retro nelle fogne!? Ma li mortacci vostri!

Sergio: René sta puntata c’hai avuto tre draghi, er mago de Erri Pottere, er fratello de Sherlock Holmes… MA QUANTI CAZZI VUOI!? L’assedio se gira a Santa Severa! E muti che i soldi non bastano!

Sceneggiatore De Lorenzo: Tanto si scopre che sto castello era vuoto. Era tutto un trappolone dei Lannister… F11 teletrasporto e Euron Greyjoy da Approdo del Re a oriente si materializza a Castel Granito in occidente, che Vasco da Gama scansate! Flotta degli Immacolati a fondo. Daenerys impantanata e via!

Sceneggiatore Aprea: Verme Grigio e gli Immacolati sono prigionieri del castello e ci garantiamo un po’ di puntate di ammuina senza Estranei.

Biascica: Certo che sta scena è forte. Pare de sta all’Olimpico quando giocano er derby!

Ammazza la vecchia

Sceneggiatore Aprea: Anche sull’assedio di Alto Giardino siamo dovuti andare dritti!

Sergio: Ma alla villa al mare de Lopez che glie volete dì? Pare un castello di tutto rispetto!

René: Ma non si può girare l’assedio di uno dei castelli più imponenti di Westeros così. Scene di eserciti a caso. Qualche cavaliere. Jamie che fa suicidare la Vecchia dopo l’ennesimo spiegone! Il suicidio della Regina di Spine pare l’ora del te di Downton Abbey! Non c’è pathos. Non è straziante!

Lady Olenna Tyrell: Il contratto parla chiaro! Accetto solo morti dignitose e degne di una lady… Il mio personaggio se ne andrà sorseggiando amabilmente un magico veleno che non provoca convulsioni e fa morire nel sonno.

Sergio: In effetti il contratto parla chiaro, René. Sta vecchia muore nel sonno.

René (sottovoce): Vecchia cagna malefica…

Arianna: Ma pure sti diecimila Lannister che abbandonano Castel Granito di nascosto per invadere l’Altopiano. E nessuno se ne accorge?! Ma sti uccelletti di Varys che accidenti combinano?!

Sceneggiatori in coro: F11 TELETRASPORTO!!!

Sergio: E co’ la Regina de Spine che se suicida, le due Cagne delle Sabbia trucidate, con sta puntata abbiamo salvato un sacco de budget!

René: Ricapitolando. Grazie allo splendido piano di Tyrion Lannister abbiamo: i Greyjoy colpiti e affondati, Serpi delle Sabbie estinte e Dorne nel caos, i Tyrell estinti e gli Immacolati impantanati all’altro capo del mondo.

Tyrion: Io ho un problema con l’alcol. La gente non dovrebbe dare retta a tutto quello che dico.

Nelle puntate precedenti

Settima stagione

  1. Dragonstone
  2. Stormborn

Sesta Stagione

  1. The Red Woman
  2. Home
  3. Oathbreaker
  4. Book of the Stranger
  5. The Door
  6. Blood of my Blood
  7. Broken Man
  8. No One
  9. Battle of Bastards
  10. The Winds of Winter
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...