La resurrezione di Game of Thrones o il trionfo de Gli Occhi del Drago?

E’ ora di tirare le somme di questa sesta stagione di Game of Thrones, per capire se la serie, dopo la ripugnante quinta stagione, è tornata ai fasti di un tempo, oppure, se come spesso accade anche alle migliori serie, è sprofondata definitivamente in una serialità sciatta e casareccia alla René Ferretti.

Ma prima di formulare l’agognato responso, provvedo a fornire l’ultimo surreale riassuntone del finale di stagione “The Winds of Winter” (perdonate il ritardo) e a illustrare compiutamente la “Teoria di Brandon Stark Super-Fanta-Mega-Dio”.

Bando alle ciance!

Continua a leggere…

Gli Occhi del Drago 6: Episodio 5 “The Door”

Quando lessi che Jack Bender, uno dei registi di Lost, avrebbe messo mano alla quinta puntata di Game Of Thrones, ho avuto un sussulto. Mi son detto:

“Evvai avremo una bella puntatona folle di paradossi temporali al termine della quale scopriremo che in realtà siamo ancora nella prima puntata della prima stagione; Brandon Stark è appena caduto dalla torre e le ultime sei stagioni sono tutte un sogno, che fa prima di morire. Quello sotto le radici non è il Corvo a Tre Occhi, è Desmond!”

Invece, nonostante le mie infauste previsioni, il buon Jack ci ha regalato una puntata di quelle memorabili, forse la più bella vista, dopo la seconda stagione.

Ma andiamo per filo e per segno con il nostro casereccio resoconto alla Boris…

Seguono spoiler non ancora prescritti… e preparate i fazzoletti, perché oggi si piange.

Continua a leggere…

Gli Occhi del Drago 6: riciclaggi di copioni e recasting a caso

Metto subito le mani avanti: questa recensione/riassunto della seconda puntata della sesta stagione di Game of Thrones sarà beffarda, però sta volta la serie non mi ha annoiato, come spesso è accaduto in passato. Anzi devo ammettere che è stata una puntata divertente e con un discreto ritmo, come non ne vedevo da tempo. Ciò non toglie che la confezione è sempre una “spazzatura smarmellata“, e che si continua nel solco di una produzione casareccia alla “Gli Occhi del Drago”…

Se non volete rovinarvi tutto il rovinabile fermatevi qui. Dopo la notte sarà oscura e piena di spoiler. Spoiler terribili. Spoiler imperdonabili. Quindi tornate a guardare “La prova del cuoco” e tornate su questi lidi solo dopo aver visto la seconda puntata di Game of Thrones.

Iniziamo con le note positive: non si torna a Dorne, non si vedono le Serpi delle Sabbie, non si assiste neanche a uno stupro, nessuno gironzola per le campagne parlando del più e del meno e non c’è neanche una scena di nudo gratuito. Miglioramenti importanti, perché questa è una puntata che come dice René si concentra sulla QUALITA’!

Continua a leggere…

Gli Occhi del Drago 6 una fiction di Renè Ferretti

Sapete che sono un fan accanito delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George RR Martin e che attendevo con una certa trepidazione questa sesta stagione della messa in scena televisiva, in cui definitivamente Benioff e Weiss possono dare sfogo alla propria fantasia ormai liberi dal confronto col materiale letterario.

Ebbene posso dirlo con assoluta certezza: Benioff e Weiss hanno prodotto il più grande fantasy della storia umana, qualcosa che non era mai riuscito a nessuno. Immaginare che fosse possibile produrre “Gli Occhi del Cuore” del Renè Ferretti di Boris in salsa fantasy era una sfida impegnativa, ma i nostri ce l’hanno fatta.

“Gli Occhi del Drago 6” è tra noi.

Seguono spoiler di un certo spessore, quindi se volete vivere la magia di “Gli Occhi del Drago 6” senza anticipazioni, restate sul sito delle previsioni del meteo, che è meglio.

Continua a leggere…